Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Grande successo per lo spettacolo 'Te piace o'presepio?,' Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
18 gennaio 2019 S.Liberata

Domenica 13 gennaio, nel piccolo teatro della chiesa del Crocifisso il laboratorio teatrale Il Filo di Arianna ha presentato lo spettacolo 'Te piace o'presepio?,' tratto dal testo più famoso del grande artista napoletano 'Natale in casa Cupiello'.

La sala gremita e divertita ha sottolineato con frequenti applausi  le battute più significative, i colpi di scena e l'abilità interpretativa degli attori e delle attrici adolescenti o giovani che, nonostante l'età, hanno saputo immexesimarsi nelle vicende e nei sentimenti della famiglia Cupiello.

Protagonisti Luca Selvaggio. Giada Settanni. Christian Luisi, Giorgio Lanza, Nico Cappella, Laura Marinelli, Lorena Ricci, Davide Mascazzini, Michela Sticca.,Luca Pellicciotti, Daniela Ferrante, Rocco Di Zinno.

Tre atti che in meno di due ore si sono sviluppati con un ritmo incalzante, con una recotazione appassionata ma non caricaturale, intervallata dal dolcissimo accompagnamento del coro femminile Punto di valore diretto dal prof. Alessandro Di Palma e dalle chitarre del prof. Basso Cannarsa e di Giulia Monaco.

La regia è stata curata dalla prof. ssa Lucia Lucianetti.

A grande richiesta lo spettacolo verrà replicato sabato 19 gennaio alle ore 20.30 nel Teatro della chiesa del Crocifisso.

 

 
Open Day all'Istituto Tecnico Nautico e per Geometri "Ugo Tiberio" Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
17 gennaio 2019 S.Antonio abate
Ist.nautico_e_geometrri
All’interno dell’ Istituto Tecnico Nautico e per Geometri "Ugo Tiberio" di Termoli è stato realizzato un sistema di domotica integrato a controllo vocale cui è stato dato il nome di Elisa.
Con un normalissimo smartphone è possibile parlare con Elisa, che grazie al software di sintesi vocale, risponde al richiedente a volte con qualche punta di ironia che la rende più umana.
Al sistema possiamo chiederle di fare una ricerca, di farci vedere un canale tv, di informarci sulle condizioni meteo e le ultime notizie, di ascoltare la musica preferita e di stabilirne il volume, ecc..
Inoltre, ad Elisa, come spiega il professore Roberto Mascilongo responsabile del progetto, possiamo
chiedere di accendere o spegnere i vari elettrodomestici, di comandare il riscaldamento oppure il
condizionamento, di attivare o disattivare l’impianto antintrusione, aprire il cancello, irrigare il giardino, ecc..
La trasmissione avviene tramite internet su connessione sicura e quindi è possibile attivare tutte le
modalità di Elisa a qualsiasi distanza.
Il funzionamento del sistema sarà mostrato ai visitatori nel corso dell’ open day dell’ Istituto "Ugo
Tiberio" il prossimo 19 Gennaio dalle ore 15.30 alle ore 19, e dell’ open night il 23 gennaio dalle ore
19 alle ore 22.
 
Si sono aperte le iscrizioni all'Archeoclub di Termoli per l'anno 2019 Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
16 gennaio 2019 S.Marcello
Logo_Archeoclub_-_rid_2
Cari lettori,
come ormai sapete, a gennaio di ogni anno, l'Archeoclub Nazionale, sede di Termoli raccoglie le iscrizioni per l'anno 2019.
La raccolta è iniziata giovedì 10 gennaio dalle ore 18,00 alle ore 19,00 presso una delle aule del catechismo della Chiesa del Carmelo a Termoli e prosegue venerdì 18 gennaio sempre alla stessa ora.

Le quote d’iscrizione sono le stesse dello scorso anno:

SOCIO ORDINARIO - 45 EURO
SOCIO FAMILIARE o STUDENTE - 20 EURO


Delle quote riscosse, i due terzi sono versati alla sede centrale di Roma per l’assicurazione e per le spese di gestione della sede centrale di Roma.

Link x visitare il sito nazionale
http://www.archeoclubitalia.org/

sotto il link della nostra pagina Facebook
https://www.facebook.com/archeoclubtermoli/

Se avete problemi a poter venire a iscrivervi venerdì o nelle altre date che saranno stabilite successivamente, potete contattarmi al mio numero di telefono
Oscar De Lena
Presidente Archeoclub Termoli
0875 704886 o al cellulare 339 6509535
e ci possiamo incontrare per versare la quota d’iscrizione e per farvi avere la tessera del 2019.

Promuovete l’adesione alla nostra associazione anche a parenti ed amici.

Vi saluto caramente
Oscar De Lena
vi proponiamo qualche filmino di località storiche-culturali visitate nel 2018
 
4mila nuovi assunti in tutta Italia con Ferrovie Italiane Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
15 gennaio 2019 S.Mauro
concorsi-ferrovie-dello-stato
4mila nuovi assunti in tutta Italia con Ferrovie Italiane. Un annuncio che fa gola anche a tanti molisani quello diffuso oggi dall’azienda di stato.
“Abbiamo piani ambiziosi per il futuro dell’azienda e dei nostri dipendenti” ha sottolineato Gianfranco Battisti, amministratore delegato di FS Italiane durante il saluto alla “Giornata del Cantoniere” di Anas.
Nell’illustrare le linee guida del Piano industriale del Gruppo in corso di definizione, Battisti ha evidenziato che “è già stato avviato un importante processo di ricambio generazionale che sarà consolidato nell’anno appena iniziato con oltre 4mila assunzioni, di cui 450 per Anas, tutte da mercato. Assunzioni che interesseranno tutti i settori operativi e strategici dell’azienda. Capistazione, macchinisti e capitreno, ma anche manutentori di treni e di infrastrutture ferroviarie e stradali, senza dimenticare le assunzioni previste per potenziare l’assistenza e la security per le persone che ogni giorno scelgono il treno per muoversi e quelle per nuovi autisti e nei settori della logistica e delle merci.”
Il piano di assunzioni, che coinvolge tutte le società operative del Gruppo “perché le persone sono la vera forza delle aziende”, ha sottolineato Gianfranco Battisti rivolgendosi ai cantonieri di Anas, permetterà di “consolidare il ricambio generazionale, già avviato, per le figure professionali a maggiore valenza industriale e produttiva”.
Secondo quanto illustrato da Ferrovie Italiane “con il nuovo piano di assunzione sarà data l’opportunità, a tanti giovani neolaureati e a figure con esperienze già consolidate, di lavorare in uno fra i più grandi gruppi industriali, primo per investimenti in Italia.
I settori interessati dalle assunzioni sono quelli strettamente legati al trasporto ferroviario, il core business
aziendale e il centro di tutte le attività. In particolare, circa duemila persone saranno selezionate per ruoli quali macchinisti, capotreno, capostazione e addetti all’assistenza ai viaggiatori e alla security. Oltre mille neoassunti saranno invece occupati nella manutenzione dei treni e dell’infrastruttura, garantendo il costante miglioramento delle performance del trasporto ferroviario in termini di affidabilità, disponibilità e puntualità.
Sono previsti, inoltre, nuovi ingressi in settori considerati strategici nel nuovo Piano industriale quinquennale: nella logistica, 600 persone saranno impiegate nel Polo Mercitalia impegnato nel rilancio del trasporto merci su ferrovia; nel TPL, 250 nuovi autisti viaggeranno sui mezzi di Busitalia per migliorare gli standard qualitativi del trasporto urbano ed extraurbano nelle regioni dove FS Italiane svolge il servizio.
Accanto alle assunzioni previste nel 2019, il Gruppo FS Italiane prosegue collaborazioni e partnership con alcune delle più prestigiose università italiane con l’obiettivo di favorire l’approccio al mondo del lavoro di migliaia di neolaureati, in larga parte in discipline ingegneristiche, e scoprire talenti che possano crescere e sviluppare le proprie capacità”
 
Corso "Missionari di Gioia" Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
14 gennaio 2019 S.Felice
Sabato e domenica prossima ...due giornate di corso intensivo per la formazione di Volontari Clown di Corsia con il Mago Flip.
Per partecipare contattare i telefoni presenti nella locandina sottostante.

corso_sorridi_sempre

 
Il filmino completo dell'inaugurazione del nuovo edificio scolastico - a cura di Nicola Mastrogiuseppe Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
13 gennaio 2019 Battesimo di Gesù
Per tuttte le persone che lunedì 7 gennaio non hanno potuto partecipare all'inaugurazione del nuovo edificio scolastico, vi proponiamo il filmino girato dall'amico Nicola Mastrogiuseppe che ha ripreso l'intera manifestazione e che ringraziamo per la sua costante presenza a tutti gli avvenimenti più importanti che riguardano la storia del nostro paese.

7 gennaio 2019 San Giacomo degli Schiavoni ore 11:00 inaugurazione del nuovo edificio scolastico "B. Croce". La benedizione ad opera di Don Benito Giorgetta che per l'occasione sostituisce il parroco Don Alessandro Sticca assente per motivi di salute. Al taglio del nastro sono presenti, oltre al sindaco Costanzo Della Porta, rappresentanti politici, autorità civili e militari. La sala del nuovo edificio è completamente piena di tanti cittadini Sangiacomesi intervenuti per un'occasione così importante per il paese. Presente tutto il corpo insegnante e tutti gli alunni della scuola dell'infanzia e primaria. I ringraziamenti e gli auguri del primo cittadino Costanzo della Porta. Interviste di Adelmina Di Cienzo. Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 
Domani a Guglionesi, organizzato dall'AVIS Coro delle 9 Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
12 gennaio 2019 S.Cesira
concerto-avis.jpg

L’Avis di Termoli ha organizzato un concerto per domani domenica 13 gennaio alle 18.30 nella chiesa di Santa Maria Maggiore a Guglionesi in onore di tutti i donatori di tutte le associazioni di volontariato a servizio della comunità

Si esibirà il Coro delle 9 con il direttore Ettore Maria De Romano

Ingresso gratuito
 
La Notte Nazionale del Liceo Classico questa sera a Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
11 gennaio 2019 S.Iginio
Anche al Liceo Classico "G. Perrotta" di Termoli ci sarà la Notte Nazionale del Liceo Classico. Si celebrerà questa sera venerdì 11 gennaio, dalle 18 alle 24 così come in altri 433 licei classici su tutto il territorio nazionale.

Porte aperte alla cittadinanza che potrà assistere a letture, performance, incontri con l’autore, laboratori di teatro, di tango e tanto altro. La serata al Liceo ‘Perrotta’ di Termoli sarà un viaggio attraverso i sensi e la letteratura.
Il programma nello specifico prevede alle 18 la proiezione del video di presentazione, alle 18.10 la lettura di un brano scritto da allievi e alle 18.20 il saluto della Dirigente Concetta Rita Niro. A seguire, alle 18.30, per la vista ci saranno i libri: spazio dunque all’incontro con l’autore Romano De Marco sul tema ‘Da Sofocle ad Ellroy. Breve viaggio alle radici del giallo e del thriller’.
Per la vista e l’udito alle 19.30 ci sarà un laboratorio di teatro. Alle 20 per il gusto ci sarà la cena nell’antica Roma: degustazioni, scenografia, musica ed esposizione di cartelloni con famosi detti latini e relativo commento. Alle 20.30 spazio al tatto con un laboratorio esperienziale di tango col maestro Ali Namazi. Alle 21.45 ci sarà una lettura a conclusione dell’evento.
 
Nuove opportunità per chi resta in Molise: incentivi per artigiani e professionisti fino a 46 anni Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
10 gennaio 2019 S.Aldo
resto-al-sud
Il progetto Resto al Sud allarga il suo raggio di azione con finanziamenti, in parte a fondo perduto, per chi vuole aprire imprese artigiane o studi professionali e ha meno di 46 anni. In precedenza il limite era di 35. “Chances per disoccupati, inoccupati, precari che potranno dare avvio a una nuova impresa, anche in forma associata” spiega Marco Amicone della Uil.

Arriva una nuova opportunità di lavoro per chi sceglie di restare nel Mezzogiorno d’Italia, sfidando le difficoltà occupazionali con la scommessa di nuove imprese. L’incentivo statale del progetto Resto al Sud, nato per sostenere la nascita di nuove realtà imprenditoriali nelle regioni a più elevato tasso disoccupazione ed emigrazione, allarga il suo raggio d’azione estendendo la possibilità di usufruire delle agevolazioni anche a chi ha meno di 46 anni. Finora il limite di età era fissato a 36 anni ma la misura, confermata nella Manovra del 2019, amplia il beneficio aumentando il limite anagrafico.
Tra le otto regioni interessate c’è il Molise, insieme con Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania,
Puglia, Sardegna e Sicilia. I giovani che vogliono restare o tornare in Molise possono contare su un mix di agevolazioni che riesce a coprire il 100% delle spese. Come? Con il 35% di fondo perduto e il 65% di finanziamento bancario garantito dal fondo di garanzia per le piccole e medie imprese e coperto, per l’interesse, da un altro contributo. Una possibilità da non sottovalutare per il coordinatore dei Lavoratori dell’Artigianato della Uil, Marco Amicone, che ricorda come nello scorso anno (e cioè il 2018) siano nate, grazie alle opportunità di Resto al Sud, oltre 2000 nuove attività per 8000 posti di lavoro.

“Opportunità come questa vanno sfruttate al massimo, special modo quest’anno perchè, con l’innalzamento dell’età dei potenziali beneficiari, permette di accedervi anche a quanti sono fuoriusciti dal mondo del lavoro o hanno problemi a trovare una nuova occupazione” dichiara Amicone, spiegando che quest’anno potranno usufruire delle agevolazioni anche i professionisti, ex dipendenti di uno studio, che decidessero di aprirne uno proprio e chi intende uscire da una situazione di precariato o di lavoro irregolare. In pratica, una chance in più per chi vuole puntare sulle proprie competenze ma ha difficoltà nel realizzare la propria piccola impresa oppure a reinserirsi nel mercato del lavoro dopo un’esperienza finita.

“Il settore dell’artigianato – aggiunge Amicone – può davvero trovare slancio attraverso il bando, permettendo appunto a una larga fascia di potenziali professionisti di avviare una loro attività in maniera agevolata, coprendo l’incentivo il 100% delle spese ammissibili. Nello specifico, lo Stato interviene con una parte di contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo e l’altro 65% è coperto da un finanziamento bancario, a tasso agevolato, garantito dal Fondo di Garanzia per le Pmi, per un massimo erogabile di 50mila euro”.
Tra le spese ammissibili ci sono opere edili relative a interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria connessa  all’attività, macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, programmi
informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della telecomunicazione, oltre che  le spese per materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione per immobili, eventuali canoni di leasing, l’acquisizione di garanzie assicurative.

Attraverso “Resto al Sud” giovani e meno giovani del Molise, disoccupati, inoccupati, precari o non
adeguatamente ricompensati, potranno dare avvio a una nuova impresa, anche in forma associata. E questo
considerando che oggi l’artigianato comprende attività variegate che vanno dal manifatturiero, all’alimentare, dalla cura della persona fino all’elettronica. “La Uil, attraverso i suoi uffici e consulenti, è a disposizione per dare informazioni o affiancare quanti vorranno intraprendere questo percorso – conclude Amicone -. La Regione Molise, dal canto suo, può stimolare quanti vorrebbero avviarsi in questa direzione, mettendo in campo un sistema di “burocrazia zero” e di accompagnamento all’autoimprenditorialità, sostenendo chi vuole concretamente rimboccarsi le maniche”.

estratto dal sito Primonumero
 
Altri filmini delle TV della regione Molise presenti all'inaugurazione del nuovo edificio scolastico Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
9 gennaio 2019 S.Giuliano
Per i sangiacomesi sparsi per l'Italia e in altre nazioni presentiamo altri filmini inerenti l'inaugurazione del nuovo edificio scolastico trasmessi da Telemolise e Teleregione
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 432