Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Incontro con lo scrittore Marcello Fois - sabato 26 settembre al Macte di Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
25 settembre 2020 S.Cosma e Damiano
Domani pomeriggio 26 settembre incontro con lo scrittore Marcello Fois alle ore 18,30 presso il MACTE di Termoli.
E' obbligatorio la prenotazione.
Vedi numero telefonico nella locandina sottostante
incontro_con_scrittori_Marcello_Fois_26_set
 
Domani pomeriggio a Termoli presentazione del libro "Il Filosofo Influencer" Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
24 settembrre 2020 S.Pacifico

Il_filosofo_influenser_26_sett
 
Oggi ricordiamo S.Padre Pio da Pietrelcina morto il 23 settembre 1968 Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
23 settembre 2020 S.Padre Pio
padre_pio_1

Si festeggia oggi S.Pio da Pietrelcina ma molti di noi continueremo sempre a invocarlo come Padre Pio.Il suo vero nome era Francesco Forgione, nacque a Pietrelcina, un piccolo paese del beneventano, il 25 maggio 1887. Venne al mondo in casa di gente povera dove il papà Grazio Forgione e la mamma Maria Giuseppa Di Nunzio avevano accolto già altri figli.
Fin dalla tenera età Francesco sperimentava in se il desiderio di consacrarsi totalmente a Dio e questo desiderio lo distingueva dai suoi coetanei. Tale "diversità" fu oggetto di osservazione da parte dei suoi parenti e dei suoi amici. Raccontava mamma Peppa - "non commetteva nessuna mancanza, non faceva capricci, ubbidiva sempre a me e a suo padre, ogni mattina ed ogni sera si recava in chiesa a visitare Gesù e la Madonna. Durante il giorno non usciva mai con i compagni. Qualche volta gli dicevo: "Francì esci un pò a giocare. Egli si rifiutava dicendo: "non ci voglio andare perché essi bestemmiano".
Dal diario di Padre Agostino da San Marco in Lamis, che fu uno dei direttori spirituali di Padre Pio, si venne a sapere che Padre Pio, fin dal 1892, quando aveva solo cinque anni, viveva già le sue prime esperienze carismatiche.
Estasi ed apparizioni erano così frequenti che il bambino le riteneva assolutamente normali.Con il passare del tempo poté realizzarsi quello che per Francesco era il più grande sogno: consacrare totalmente la vita al Signore. Il 6 gennaio 1903, a sedici anni, entrò come chierico nell'Ordine dei Cappuccini e fu ordinato sacerdote nel Duomo di Benevento, il 10 agosto 1910.Ebbe così inizio la sua vita sacerdotale che a causa della sue precarie condizioni di salute, si svolgerà dapprima in diversi conventi del beneventano, dove fra Pio fu inviato dai suoi superiori per favorirne la guarigione, poi, a partire dal 4 settembre 1916, nel convento di San Giovanni Rotondo, sul Gargano, dove, salvo poche e brevi interruzioni, rimase fino al 23 settembre 1968, giorno della sua nascita al cielo.In questo lungo periodo, quando eventi di particolare importanza non modificavano la quiete
conventuale, Padre Pio dava inizio alla sua giornata svegliandosi prestissimo, molto prima dell'alba, cominciando con la preghiera di preparazione alla Santa Messa. Successivamente scendeva in chiesa per la celebrazione dell'Eucarestia al quale seguivano il lungo ringraziamento e la preghiera sul matroneo davanti a Gesù Sacramentato, infine le lunghissime confessioni.Uno degli eventi che segnarono profondamente la vita del Padre fu quello verificatosi la mattina del 20 settembre 1918, quando, pregando davanti al Crocifisso del coro della vecchia chiesina, ricevette il dono delle stimmate, visibili; che rimasero aperte, fresche e sanguinanti, per mezzo secolo.Questo fenomeno straordinario catalizzò, su Padre Pio l'attenzione dei medici, degli studiosi, dei giornalisti ma soprattutto della gente comune che, nel corso di tanti decenni si recò a San Giovanni Rotondo per incontrare il "Santo" frate.
Per anni, quindi, da ogni parte del mondo, i fedeli si recarono da questo sacerdote stigmatizzato, per
ottenere la sua potente intercessione presso Dio.Cinquant'anni vissuti nella preghiera, nell'umiltà, nella sofferenza e nel sacrificio, dove per attuare il suo amore, Padre Pio realizzò due iniziative in due direzioni: una verticale verso Dio, con la costituzione dei "Gruppi di preghiera", l'altra orizzontale verso i fratelli, con la costruzione di un moderno ospedale: "Casa Sollievo della Sofferenza".Nel settembre del 1968 migliaia di devoti e figli spirituali del Padre si radunarono in convegno a San Giovanni Rotondo per commemorare insieme il 50° anniversario delle stigmate e celebrare il quarto convegno internazionale dei Gruppi di Preghiera. Nessuno avrebbe immaginato invece che alle 2.30 del 23 settembre 1968 avrebbe avuto termine la vita terrena di Padre Pio da Pietrelcina. Alle ore 10,25 del 16 giugno 2002, il papa Giovanni Paolo II santifica Padre Pio ora S.Pio

 
Esito referendum 2020 Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
22 settembre 2020 
Risultati referendum sulla riduzione dei parlamentari a San Giacomo

Il referendum costituzionale in Italia del 2020 è stato indetto per approvare o respingere la legge di revisione costituzionale dal titolo "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari". Si tratta del quarto referendum costituzionale nella storia della Repubblica Italiana.

Approvato in via definitiva dalla Camera l'8 ottobre 2019, il testo di legge prevede il taglio del 36,5% dei componenti di entrambi i rami del Parlamento: da 630 a 400 seggi alla Camera dei deputati, da 315 a 200 seggi elettivi al Senato.

risultati a San Giacomo

459    SI
127    NO

 
A 95 anni si è spenta ieri Rosina Pesce vedova Tancredi Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
22 settembre 2020 S.Maurizio

Rosina_Pesce
Si è spenta improvvisamente, mancando all’ affetto dei suoi cari, all’età di anni 95,
ROSINA PESCE
VED. TANCREDI
Ne danno il triste annuncio le figlie TERESA e MATILDE, i generi ALBERTO e RINO, i nipoti ANDREA, STEFANIA e ILARIA ed i parenti tutti.
I funerali avranno luogo questa mattina MARTEDI’ 22 SETTEMBRE alle ore 11:00,  nella Chiesa SS. Rosario in San Giacomo degli Schiavoni, partendo dalla CASA FUNERARIA F.LLI BAVOTA, Via dei Roveri n°3.

 Sentite condoglianze, a tutti i familiari, da parte della nostra redazione
 
Presentato a Termoli il libro "Tratturo" della scrittrice residente a San Giacomo Rossella De Magistris Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
21 settembre 2020 S.Matteo Evangelista
Rosella_De_Magistris
Mercoledì 9 settembre 2020 a Termoli presso Villa Inclinata la sede dell'Associazione Cantieri Creativi,. la scrittrice quasi sangiacomese Rossella De Magistris ha presentato il suo libro "TRATTURO"
Interventi: Antonio Mucciaccio (preside, storico e docente di filosofia), Maurizio Varriano (coordinatore Borghi d'eccellenza), Antonietta Aida Caruso (illustratrice del libro e presidente ass. Cantieri Creativi), Rocco Cirino (professore) e Oscar De Lena (scrittore e storico). 
Hanno allietato la seduta la "Subart ensemble". Interviste di Maurizio Varriano. 
Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 
Ultima giornata di RESET - Resistenze e territori con passeggiata alla scoperta del paese e del bosco Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
20 settembre 2020 S.Candida

resistenze_e_territori_20_set
 
Seconda giornata dedicata al RESET - Resistenze e Territori Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
19 settembre 2020 S.Gennaro
resistenze_e_territori_19_sett

 
Oggi pomeriggio prima giornata dedicata al RESET Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
18 settembre 2020 S.Sofia

resistenze_e_territori_giorno_18_sett
 
Domani sera a Petacciato poesie di “Bukowski Vs Neruda” Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
17 settembre 2020 S.Roberto
Domani venerdì 18 settembre, alle ore 21.30, in Viale Pietravalle a Petacciato, la Pro Loco presenta lo spettacolo “Bukowski Vs Neruda”. Il format, di musica e poesia, è ideato e recitato dallo scrittore e regista Andrea Cacciavillani, originario di Agnone, in collaborazione con i musicisti Domenico Di Rienzo, Riccardo Labbate, Giovanni Carlomagno e la cantante Mirta Borrelli.
Le poesie degli indimenticabili Neruda e Bukowski, recitate da Cacciavillani, voce narrante dello spettacolo, saranno intervallate da musiche e canzoni della storia della musica contemporanea, in una suggestiva esibizione che rende omaggio al magico tema dell’amore. Ancora una serata di cultura a Petacciato, che, grazie alla Pro Loco, in questo settembre, dedica la rassegna alla conoscenza e all’espressione artistica.
Lo spettacolo è organizzato nel pieno rispetto della normativa per il contrasto alla diffusione della Covid-19, per cui è obbligatorio l’uso della mascherina.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 502