Ultime ore di vita per il Viadotto Foce dell'Angelo Stampa
Scritto da Oscar De Lena   
4 aprile 2011 S.Isidoro
Bacco, Tabacco e Venere, riducon l'uomo in cenere
viadotto_2apr11-icoUltime ore di vita per l'ex Viadotto Foce dell'Angelo. Grazie al tempo bello di questi ultimi giorni sono ripresi i lavori della ditta PI 2000 di Forlì che utilizzando una enorme gru alta una trentina di metri, stà completando lo smantellamento dell'ex viadotto sul tratto più delicato che è quello che scavalcava i binari della ferrovia. Nell'intervallo di tempo, che a loro viene concesso tutti i giorni da verso le 11 alle 12,30, i diversi operai impegnati in tale lavoro, imbracano le enormi travi in cemento pre-compresso che costituivano la struttura portante del fondo stradale e poi, con estrema delicatezza, la enorme gru li solleva appoggiandoli sul tratto stradale ormai chiuso al traffico da quando sono iniziati i lavori. E' un lavoro molto delicato e pericoloso ma fino ad oggi è andato tutto liscio. Facendo le riprese fotografiche mi sono chiesto: perchè si sono spesi tanti soldi per smantellare questi ultimi metri di viadotto quando forse si potevano utilizzare per realizzarci una bellissima terrazza che guardava sul mare e con una semplice scala si poteva consentire a tutti i residenti della zona di accedere direttamente al mare?
Per avere una idea dei lavori che si stanno facendo, vedi il filmino di cui sotto.